martedì 29 dicembre 2015

Recensione [Anteprima]: Te lo dico sottovoce di Lucrezia Scali


Prezzo: € 9,90
E-book: € 4,99
Pagine: 288
Editore: Newton Compton
Genere: Romance
Data Pubblicazione: 4 Gennaio


Mia ha trent'anni un lavoro che adora,ha una migliore amica ed un cane, sogna il principe azzurro ed ha un segreto. Possiede una clinica veterinaria, dove lavora con la sua migliore amica e il suo progetto Pet Therapy con l'ospedale pediatrico finalmente diviene realtà!
Durante il primo giorno in ospedale, incontra Alberto un affascinante medico e sempre grazie al suo lavoro anche Diego un poliziotto impegnato con lei nel salvare gli animali maltrattati... Mia troverà finalmente il suo principe azzurro?


Te lo dico sotto voce è nato come ebook autopubblicato da Lucrezia Scali ed è rimasto ben 3 mesi in classifica tra i libri self più venduti ed ora finalmente grazie alla Newton arriverà in libreria!
Quando ho ricevuto la copia di questo libro la prima cosa che ho notato è stata la copertina e subito nella mia testa è partito Bianco Natal ed ho pensato fosse il solito libro natalizio, ma una volta iniziata la lettura ho capito che la copertina nulla aveva a che fare con la storia!
La trama è semplice, lineare e profondamente umana: la Scali ha dato vita ad una storia che racchiude in se un messaggio importante e che tratta un argomento che in Italia è ancora sottovalutato come la Pet Therapy all'interno di un ospedale pediatrico e ci ricorda anche che dobbiamo salvaguardare gli animali, che con il loro amore incondizionato riescono a curare molte ferite.
È una certezza che l'autrice abbia creato una storia che tocca il cuore, soprattutto per ciò che riguarda i bambini dell'ospedale e il lavoro con gli animali e l'amore è senza ombra di dubbio il protagonista di questo libro, ma per una volta la storia d'amore tra i protagonisti è un pochino più marginale rispetto al resto, che personalmente mi ha colpito molto di più.
Ultimamente molti Romance hanno un cliché fisso: il triangolo amoroso ed anche in Te lo dico sottovoce non manca il classico lei lui e l'altro, forse un po' troppo deflazionato e scontato, anche se per fortuna come ho già detto alla fine la storia d'amore che ha come protagonista Mia, Alberto e Diego passa in secondo piano rispetto al resto.
Mia è ben caratterizzata e ben definita: una donna combattiva, che riesce da subito ad attirare le simpatie del lettore, è piena di vita e d'amore da donare al prossimo e a chi riuscirà a conquistarne il cuore, per il lettore sarà impossibile non affezionarsi a lei e a entrarci in sintonia.
Grazie all'ottima caratterizzazione e definizione dei personaggi il lettore riuscirà subito ad inquadrare perfettamente le due figure maschili e pagina dopo pagina si farà un'idea di chi vorrebbe al fianco della protagonista. Chissà chi dei due sceglierà Mia, ma soprattutto se alla fine avrà il suo lieto fino...
La narrazione procede veloce, senza grandi colpi di scena, ma nonostante ciò la lettura è fluida, piacevole, emozionante: la storia incanta il lettore, che si ritrova coinvolto nel sogno di una vita della protagonista, che pur essendo ancora in cerca dell'amore, dona molti sorrisi grazie agli animali.
Per tutte le 290 pagine il lettore ha l'impressione di esser sempre al fianco di Mia, si sente come in compagnia di una vecchia amica e in un certo senso ci si rispecchia: Mia parla al lettore in modo diretto e come ho detto la lettura risulta scorrevole, mai noiosa e nonostante non ci siano svolte improvvise e inaspettate l'attenzione del lettore viene mantenuta sempre molto alta, difficilmente riuscirà a smettere di leggere, vorrà averne di più e alla fine scoprirà ciò che desidera sapere...
La Scali ha sicuramente del grande potenziale, sa come parlare al lettore, come coinvolgerlo e riesce a fargli scoprire un mondo che spesso resta nell'ombra.. La sua protagonista con la sua voglia di dare e di aiutare il prossimo ricorda al lettore quello che troppo frequentemente viene scordato, in una società dove il più delle volte è l'egoismo e il pensare solo al proprio praticello a far da padrone dovremmo cercare di esser tutti un pochino più generosi e più aperti verso gli altri. Ammetto che ho iniziato la lettura con qualche piccolo pregiudizio, ero stata tratta in inganno dalla copertina e quindi ero molto scettica, ma man mano che andavo avanti nella lettura ho iniziato a ricredermi e posso solo dire che Lucrezia Scali ha fatto un esordio con il botto!





valutazione 5

2 commenti:

  1. La storia e molto bella e totalmente diversa dai Romance che ci ritroviamo sui scaffali, la copertina ricorda il natale come hai detto, sicuramente ci faro un pensierino. E Congratulazioni per la tua prima recensione, molto bella.

    RispondiElimina
  2. Anche io l'ho letto! ^^ Purtroppo però non l'ho trovato un romanzo a 5 stelle sebbene riesca a trasmettere molta dolcezza. Ha uno stile non troppo pretenzioso, anzi molto semplice. Carino nel complesso. Bubu poi è dolcissimo. Tra l'altro l'ho recensito anche io.
    Un abbraccio gigante!!

    RispondiElimina