martedì 25 luglio 2017

Recensione: Questo canto selvaggio di Victoria Shwab


Prezzo: € 18,00
E-book: € 9,99
Pagine: 400
Editore: Giunti Y
Genere: Urban Fantasy YA


Verity City è stato per anni teatro di micidi e violenza, al punto che ogni atto di violenza ha generato tre diversi tipi di demoni che si nutrono di esseri umani: i Corsai e i Malchai, avidi di carne e sangue umani, e i Sunai, più potenti, che come implacabili angeli vendicatori con il loro canto seducente catturano e divorano l'anima di chi si sia macchiato di gravi crimini. la città ora è divisa da una barriera: a sud Flynn, che ha adottato tre Sunai e combatte per aiutare la popolazione; a nord Harker, un uomo malvagio e calcolatore, che si fa pagare per proteggere la popolazione e che comanda Corsai e Malchai. August è il Sunai più giovane, ha più o meno l'età di Kate, la figlia di Harker: i due si incontrano a scuola, fanno amicizia e alla fine si ritrovano a scappare da un nemico comune, per poi fare entrambi una scoperta sconvolgente...

Finalmente un nome nuovo in libreria, un nome di cui ho sentito parlare tantissimo e di cui spero si continuino a pubblicare i libri in Italia: Victoria Shwab. 
Questo canto selvaggio è una novità in tutti i sensi, la stessa trama è originale, nuova e accattivante, la Shwab ha preso temi attuali come la violenza e li ha trasformati in un libro, facendoli diventare una storia coinvolgente, dai tratti scuri e un po' macabri, in cui l'unico raggio di sole è dato da August e Kate.
I due protagonisti sono due giovani adolescenti che non sanno quale sia il loro posto nel mondo: August è per natura un mostro, ha sembianze umane, ma deve pur sempre nutrirsi di anime per sopravvivere, per non cedere, per lui la musica ha un richiamo irresistibile, anche se è sinonimo di morte; Kate cerca da sempre di essere all'altezza del padre, vuole dimostrargli di esser degna di esser sua figlia, ma per quanto si impegni c'è sempre qualcosa che non va e alla fine capirà la triste realtà...
I due protagonisti sono così diversi tra loro ma anche così simili, tutto ruota intorno a loro, sono i loro punti di vista quelli che raccontano la storia al lettore, anche se tutto viene narrato in terza persona, narrazione che da maggior peso ad una storia tanto macabra quanto dolce.Due punti di vista differenti, due fazioni, due famiglie e il lettore vede così le due zone della città, i mostri che perseguitano la popolazione e fino a che punto la malvagità ha macchiato gli esseri umani.
Nei vari capitoli informazioni anche su ciò che ha portato alla nascita dei mostri e alla divisione della città, i luoghi in cui vivono i protagonisti e le persone che frequentano sono descritti con cura, nulla viene tralasciato e tutto risulta più vero, meno distaccato ed è percepibile anche il senso di inquietudine di August e Kate.
La Shwab ci regala un Urban Fantasy d'eccezione, punta tutto sui due protagonisti, sui loro affetti più cari come la famiglia e li lega da un sentimento semplice, puro basato sull'amicizia, un affetto nuovo per entrambi che, per motivi differenti, non hanno mai instaurato nessun tipo di rapporto con persone esterne alla loro famiglia.
Il linguaggio e lo stile non sono semplici e all'inizio non rendono facile la lettura, ma l'autrice sa come catturare il lettore, coinvolgendolo, incuriosendolo e portandolo ad appassionarsi alla storia, finendo per leggerla tutta d'un fiato, senza distrazioni e con avidità.
Questo canto selvaggio è stata una vera scoperta, trattandosi del primo volume di una serie è molto introduttivo e mi ha lasciato con un senso di incompletezza che immagino verrà spazzato via dal prossimo volume.








Novità da Baldini & Castoldi

LA LEGGENDA DI KOBE BRYANT ILLUSTRATA DAL TRATTO INCONFONDIBILE DI FRANCESCO POROLI

LIKE KOBE - Il Mamba spiegato ai miei figli 

Che cosa ha reso Kobe Bryant uno dei più grandi giocatori di basket di sempre? L’illustratore Francesco Poroli racconta - grazie al suo tratto inconfondibile - ­l’ascesa all’Olimpo del basket mondiale del Mamba attraverso le tappe più significative della sua carriera di uomo e di sportivo: da quando da bambino, durante gli intervalli delle partite del papà in Italia, veniva trascinato fuori dal campo da mamma Pam, fino alla sua incredibile stagione di addio, un momento degno dei migliori sceneggiatori di Hollywood.
Un libro illustrato fatto di parole e immagini per capire cosa ha reso implacabile e determinato un giocatore che ha rincorso (e raggiunto) la grandezza per tutta la vita: superando le difficoltà, gli infortuni, vincendo e perdendo le sfide che gli si sono poste davanti, mettendosi in discussione senza mai tirarsi indietro.
Le creazioni grafiche di Francesco Poroli ci trascinano nel percorso formativo di un ragazzo diventato uomo giorno dopo giorno, per capire come la dedizione e l’amore per la pallacanestro lo hanno trasformato  in un’icona mondiale come nessun’altra. 
Francesco Poroli (1975) è nato e vive a Milano, dove lavora come illustratore e art director freelance. 
Ha pubblicato su testate quali The New York Times Magazine, Wired, GQ, Il Sole24 Ore, La Repubblica e Style Corriere della Sera. Ha inoltre lavorato per clienti come Google, adidas, NBA, Red Bull, McDonald’s, Unicredit e molti altri.
I suoi lavori sono stati esposti in collettive a Milano, Vicenza, Roma, New York e Londra e sono stati premiati da SOI - Society of Illustrators New York e SPD - The Society of Publication Designers.
È membro del Consiglio Artistico di Associazione Illustri dalla sua fondazione. 
Prima e oltre tutto questo, è orgoglioso papà di Riccardo, otto anni e Beatrice, quasi cinque.
www.francescoporoli.it

lunedì 24 luglio 2017

[BlogTour] Audrey di Roberta Zeta: Tappa #3 Colonne sonore e libri di Audrey


Di solito è Valentina ad occuparsi di questo genere di libri, ma essendo una grande fan di questa intramontabile attrice ho deciso di parlarvi personalmente di questo bellissimo libro!


Prezzo: € 18,00
Pagine: 88
Editore: Hop!


Simbolo di eleganza, Audrey Hepburn ha rivoluzionato il modello di interprete hollywoodiana, da pin-up a figura esile e garbata, gentile e sbarazzina. In scena ha spesso rappresentato il cliché della principessa, la donna che da una condizione inferiore si eleva socialmente attraverso l'amore di un uomo. Ma Audrey è stata nella realtà una principessa senza favola, che tutto ha conquistato da sola, grazie a una grande forza di volontà e a un progetto di vita molto chiaro. Dall'infanzia segnata dalla guerra ai successi cinematografici, dalla scelta della famiglia rispetto alla carriera fino all'impegno umanitario, le delicate illustrazioni di Roberta Zeta restituiscono tutta la grandezza e la profondità di una donna che è rimasta nel cuore di moltissime persone.




In questa tappa vi presenterò alcune canzoni presenti nei film di Audrey Hepburn e alcuni libri che parlano di lei o in cui è protagonista... pronti?


Moon River - Colazione da Tiffany





Prezzo: € 15,30
e-Book: € 6,99
Pagine: 348
Editore: Sperling & Kupfer/Frassinelli


Nell'immaginario collettivo sarà sempre la ribelle principessa Anna di "Vacanze romane", la frivola Holly di "Colazione da Tiffany" o la buffa Eliza di "My Fair Lady". Per milioni di donne in tutto il mondo rimarrà un'icona di stile e un modello di eleganza. Ma nella realtà Audrey Hepburn è stata semplicemente "Audrey": moglie infelice, appassionata dei piccoli e grandi piaceri della vita, madre premurosa e professionista instancabile, che all'apice del successo decise di ritirarsi dalle scene per dedicarsi prima alla famiglia e poi al volontariato, diventando una delle più impegnate ambasciatrici dell'UNICEF. Un ritratto sensibile e vibrante che restituisce al lettore tutta l'essenza della Audrey Hepburn più vera.





La vie en rose - Sabrina



Prezzo: € 7,50
Pagine: 246
Editore: Sonzogno

Come se penetrassimo fra le pagine di un diario scritto in prima persona, questo libro ci introduce nell'intimità di Audrey Hepburn e ci fa scoprire gli aspetti più privati dell'attrice che ha fatto innamorare uomini straordinari e continua ad affascinare le donne di oggi. Si passa attraverso una raccolta di materiale inedito, aneddoti, testimonianze di persone che l'hanno conosciuta da vicino, fino a consigli di ogni sorta: dallo yoga alla dieta, dai trucchi di bellezza alla cura della casa, dalle tecniche di seduzione al decalogo per avere successo nel lavoro, senza dimenticare momenti importanti della vita come l'amicizia o il rapporto con i figli. Seguiamo la diva nelle più diverse situazioni: l'infanzia durante la guerra, il mondo di Hollywood, i matrimoni; persino dentro ai camerini, dove è lecito curiosare tra i set cinematografici che hanno lasciato il segno, da "Sabrina" a "Colazione da Tiffany" a "Vacanze romane". Scopriamo così che Audrey ha lasciato un'eredità quanto mai preziosa per quelle "eterne ragazze" - e sono sempre di più - che vorrebbero essere come lei.





Vacanze Romane SoundTrack



Prezzo: € 20,40
Pagine: 344
Editore: Lindau

Uno sguardo da cerbiatta, una silhouette slanciata e un'eleganza naturale hanno fatto di Audrey Hepburn un'icona di stile del XX secolo. La frangetta, i foulard, i tailleur firmati da Hubert de Givenchy sono diventati un modello per le donne di mezzo mondo. Ma dietro questa immagine "patinata" e di maniera si nasconde in realtà una personalità complessa e affascinante, un carattere forte, determinato e generoso. Vincitrice di un Oscar con il suo primo film da protagonista, "Vacanze romane", nel corso di una folgorante carriera la Hepburn ha recitato accanto ai più grandi attori dell'epoca e ha contribuito a fare di molte pellicole dei classici senza tempo. Tuttavia ha abbandonato Hollywood molto presto per consacrarsi ai figli e alla vita familiare. Memore di un'infanzia segnata dalle privazioni e dall'orrore della seconda guerra mondiale, ha infatti sempre dato la precedenza alle persone, agli affetti e all'amicizia. Dopo i figli, il suo grande amore sono stati i tanti bambini incontrati nel corso delle missioni come ambasciatrice dell'UNICEF, nei luoghi dove vivere è una lotta quotidiana contro la fame, le malattie e la guerra. Fu proprio durante un viaggio che cominciò ad avvertire i primi sintomi del cancro. Completamente concentrata sulle cose da fare e sui bisogni gravi e urgenti da soddisfare, rimandò accertamenti e cure, compromettendo forse l'esito della sua ultima battaglia.






I Could Have Danced All Night - My Fair lady



Prezzo: € 12,90
Pagine: 262
Editore: Harlequin Mondadori


Libby Lomax vive da sempre all'ombra della sorella, con la quale è stata introdotta fin da piccola dalla madre al mondo della recitazione, tra provini estenuanti e confronti insopportabili. Non ha molto successo, forse anche perché non è esattamente la strada che avrebbe scelto, se non ne fosse stata costretta. Una passione per il cinema, però, ce l'ha: è una fan accanita della famosissima attrice Audrey Hepburn. La venera così tanto che più di una volta si è trovata a desiderare di poterla avere come amica. E sarà per lo stress di una giornata tutta storta che l'ha vista cacciata dal set e umiliata di fronte al divo del momento, Dillon O'Hara ma arrivando nel suo nuovo e minuscolo appartamento, sommersa da scatoloni che non sa dove mettere e assediata da un divano troppo grande, Libby vede comparire alle sue spalle niente meno che la protagonista di "Colazione da Tiffany" in persona, con tanto di tubino nero, Ray-Ban e collana di perle. Deve essere un'allucinazione. Forse sta impazzendo. Be', a ogni modo, tanto vale approfittare dei suoi preziosi consigli su questioni di moda, di cuore e di vita.




Funny Face - Cenerentola a Parigi



Prezzo: € 22,90
Pagine: 238
Editore: Tea

In questo libro, Sean Hepburn Ferrer ci accompagna per mano e con delicatezza nel mondo interiore dell'attrice più celebrata di Hollywood, raccontandoci la storia di sua madre, dall'infanzia trascorsa nell'Olanda devastata dalla guerra, all'apice della sua carriera cinematografica, fino ai giorni vissuti lontano dalla macchina da presa e dai paparazzi. Un modo di vedere Audrey certamente diverso da quello finora rivelato dall'obiettivo dai fotografi: attraverso lo sguardo di un figlio che l'adorava.



Naturalmente ho fato una piccola scelta tra le canzoni che hanno fatto da colonna sonora ai suoi film :) 








Di seguito trovate il form da compilare per provare a vincere una copia di questo bellissimo albo



a Rafflecopter giveaway





Di seguito trovate il calendario con tutte le tappe











[BlogTour] The winner's curse di Marie Rutkoski: Tappa #1 - Aurice e Cover



Buon lunedì ColorLettori,

iniziamo la settimana parlando di un libro voluto in Italia dalle blogger! Trovate la mia recensione QUI e di seguito potete leggere la scheda del libro, dopo di che vi parlerò dell'autrice e guarderemo assieme qualche cover :)



Prezzo: € 14,90
E-book: € 4,99
Pagine: 384
Data Pubblicazione: 27 Luglio

Trama

In quanto figlia del generale di un belligerante impero che riduce in schiavitù i popoli conquistati, la diciasettenne Kestrel ha due scelte: può arruolarsi o sposarsi. Lei però ha in mente qualcos'altro... Qualcosa che trova negli occhi di un giovane schiavo che decide di comprare all'asta. Ma presto scoprirà che il prezzo che ha pagato per averlo è più alto di quanto pensasse...








AUTRICE

Marie Rutkoski è conosciuta in America per essere l'autrice del romanzo YA The Shadow Society e della serie Fantasy per bambini The Kronos Chronicles, tra cui The Cabinet of Wonders, The Globe Celestial e The Jewel of the Kalderash.
Nel 2014 ha preso il via la sua trilogia YA, il cui primo libro è appunto The winner's curse.
Marie è cresciuta a Bolingbrook, Illinois (un sobborgo di Chicago) ed è la più grande di quattro figli. Si è laureata presso l'Università di Iowa e ha un dottorato di ricerca ottenuto presso Harvard University. Marie è attualmente professoressa presso il Brooklyn College, dove insegna Renaissance Drama, letteratura per bambini e scrittura di narrativa.
Vive a New York con suo marito e due figli.


COVER


E dopo aver scoperto chi è Marie Rutkoski vediamo quali sono le cover delle varie edizioni del libro!

Per quanto riguarda quelle in lingua inglese se ne hanno alcune simili, cambia giusto la rotazione della figura femminile, il colore dello sfondo e del vestito, la posizione della mano e non sempre vi è il pugnale...



Queste sono edizioni differenti in lingua inglese, le prime tre si differenziano per i colori e la presenza o meno del coltello nel titolo, inoltre la figura femminile, che dovrebbe rappresentare Kestrel, è ruotata diversamente. Nella quarta la cover cambia totalmente, si ha sempre Kestrel in primo piano, ma questa volta rappresentata con i suoi abiti da combattente. La terza è l'edizione UK,  le prime due sono Americane e la terza è quella dell'ebook.





La prima è la cover Polacca, poi vi sono in ordine Portoghese, Spagnola e Francese. Anche qui le differenze sostanziali sono date dal colore dello sfondo e dellabito, dalla presenza o meno del coltello nel titolo e dalla posizione di Krestel.





E per finire ecco quelle Italiana e Turca. Personalmente preferisco le cover che hanno il pugnale nel titolo e soprattutto con la scritta in altro, che non copre totalmente la fotografia. Quella Italiana e quella Francese sono senza dubbio le mie preferite in assoluto!










Di seguito trovate il calendario del BlogTour, vi ricordo che ad ogni tappa troverete anche una recensione del libro! Domani su Le recensioni della libraia troverete la playlist del libro :)



[Review Party]: The winner's curse di Marie Rutkoski



Prezzo: € 14,90
E-book: € 4,99
Pagine: 384
Editore: Leggereditore
Genere: Historical Fiction YA
Data Pubblicazione: 27 Luglio

Kestrel è figlia del generale valoriano e deve scegliere se sposarsi o arruolarsi, ma lei vuole altro, lei è uno spirito libero, ama suonare e sa essere compassionevole. Un giorno compra uno schiavo, Arin è diverso e qualcosa nel suo sguardo attira la giovane Kestrel... Ma Arin non è un semplice schiavo, nasconde un segreto e quando Kestrel lo scoprirà sarà troppo tardi...

Ho scoperto questo libro grazie al passaparola tra blogger che lo avevano già letto in inglese e per fortuna la casa editrice Leggereditore ha deciso di pubblicarlo in Italia, altrimenti non lo avrei mai letto.
In un tempo passato non precisato, in luoghi sconosciuti si svolge la storia di Krestel, giovane ragazza di 17 anni figlia di un grande generale, amante della musica e costretta a dover scegliere tra l'arruolarsi nell'esercito e sposarsi, ma Krestel è una di quei personaggi che sono fuori dagli schemi, è cresciuta come appartenente al popolo dominatore, per lei avere schiavi è una cosa normale, ma nello stesso tempo capisce quanto sia ingiusto... 
Trattandosi del primo libro di una serie The winner's curse è molto introduttivo, al lettore vengono presentati i personaggi, come è avvenuta la guerra e quali sono le intenzioni sia di Krestel sia di Arin, oltre ad un leggero accenno alla storia d'amore.
Non sempre le protagoniste femminili risultano simpatiche, spesso sono fragili e in balia dei propri sentimenti, ma non è questo il caso, poichè Krestel è un personaggio forte, deciso, pronto a lottare con i denti e ad usare l'astuzia per ottenere ciò che vuole. Atin è la sua controparte, un giovane uomo che nella sua breve vita ha sofferto molto, subito torti e ha dovuto reprimere se stesso, almeno fino al giorno in cui finalmente può riprendersi ciò che gli appartiene... Ma a quale prezzo? 
Krestel e Arin sono due personaggi forti, ben costruiti e che lottano per ciò a cui tengono, anche se questa loro lotta li metterà l'uno contro l'altro, portandoli a prendere decisioni e a tradire...
Tra balli, partite a carte, musica e strategie militari ci si ritrova immersi in una terra sconosciuta, dove la gente lotta per la propria terra, in un mondo fatto di congiure e tradimenti.
Con un ritmo altalenante e con alcune scene un po' più movimentate la lettura prosegue veloce, senza interruzioni, pagina dopo pagina si entra sempre di più nella storia, ci si ritrova in un'epoca lontana tra sconosciuti in terra straniera si incontrano personagi più o meno interessanti, anche se pochi oltre ai due protagonisti sono ben delineati e ben descritti al punto da permettere al lettore non solo di immaginarli, ma anche di comprenderli al meglio.
La storia creata da Marie Rutkoski ci parla di guerra, strategie, complotti, colpi di stato, morti e schiavitù, ci regala due protagonisti unici, diversi, che non possono stare assieme perchè appartenente a popolazioni differenti, due personaggi che sono costretti a fare delle scelte e che con il loro modo di essere conquistano il lettore e gli fanno desiderare il lieto fine...
Una lettura nuova, fresca, scritta con grande maestria, con uno stile lineare e scorrevole, che coinvolge il lettore e non lo annoia mai.
The winner's curse è una lettura che distrae il lettore, che lo porta lontano, lo emoziona e lo porta a chiedersi cosa accadrà nei prossimi libri...












domenica 23 luglio 2017

Recensione : L'affare Moreau di Giuliano Fontanella

              
Prezzo: € 15,00 
Pagine: 360
Editore: Robin Edizioni
Genere: Thriller/noir
          

Alla ricerca di un favoloso rubino 

e di un prezioso dipinto di Edward Hopper 

Diego Spada ha la brutta sorpresa di trovare un possibile cliente assassinato nell'anticamera del suo ufficio.
Non volendo essere coinvolto così presto in un nuovo pasticcio con cadavere, tenta dapprima di disinteressarsi totalmente dell'accaduto e lasciare il brutto impiccio nelle mani del commissario Burma e delle forze dell'ordine.
Nel frattempo assume l'incarico di ritrovare uno sconosciuto e mai catalogato dipinto del famoso Edward Hopper, Morning on the sea, rubato dall'abitazione del suo nuovo cliente, il dottor Marzano.
Neppure stavolta ovviamente i guai tardano ad arrivare, perciò presto il caso del quadro scomparso si complica con l'omicidio di una ragazza, e quello del morto nell'ufficio dapprima con la comparsa della bionda Tamara Gould, la conturbante ex moglie della vittima, e poi con la scoperta che il delitto risulta collegato al furto di un prezioso e rarissimo gioiello, il rubino Moreau.
Nel susseguirsi degli avvenimenti Spada troverà comunque il tempo per i bisticci di gelosia di Nora, per un'avventura galante con l'amica Patty, e addirittura per la fulminea soluzione di un caso di doppio messaggio del morente, in una rivisitazione di un classico tema dell'età d'oro del giallo.


In questo secondo romanzo ritroviamo il detective Spada ancora malconcio dalle indagini della " La Ragazza nel fiume" (la recensione potete leggerla qui).
Un cadavere lo attende al suo arrivo al lavoro e non sarà il suo solo ed unico problema.
Il personaggio che abbiamo imparato ad apprezzare qui sembra più stanco e provato, più verosimile e "umano".
Un' intricata trama si snoda man mano che il lettore legge e vicende ,all'apparenza estranee tra loro, finiranno per intrecciarsi in modi del tutto imprevisti.
Ritroviamo la segretaria Dalia che capisce al volo quando qualcosa non va e quando il suo capo è nei guai o sta per crearne; l'amica di sempre Patty che diventerà qualcosa di più complicando ulteriormente la vita già incasinata di Diego ed il commissario Burma che ancora non ha stabilito se il detective gli piace o meno.
I personaggi femminili sono anche qui molto presenti ed importanti come la mamma , di cui leggiamo i biglietti lasciati per avere un minimo di contatto, e i vari flirt del protagonista con esiti più o meno disastrosi.
Il ritmo del racconto è serrato e ben orchestrato, il libro è scorrevole e avvincente. 
Tra dipinti e pietre preziose molti interessi e persone pericolose saranno coinvolti.
La trama è originale e ben sviluppata rivelando un accurato studio di ogni particolare.
L'autore mantiene uno stile pulito e vagamente americano che incontra bene il favore dei lettori appassionati di gialli e thriller.
Non smetterò mai di dire che abbiamo dei notevoli autori italiani di questo genere e che sostenerli è veramente un piacere.
Una lettura piacevolissima per la vostra estate all'insegna di indagini ed omicidi!










sabato 22 luglio 2017

Spazio esordienti maxi appuntamento

Come solito ecco il nostro appuntamento con gli autori esordienti.


PRESENTAZIONE LIBRO
“L’ultimo fiore che ho in me” è un romanzo che ha come protagonisti due giovani follemente innamorati. Mark, 34 anni, professore di letteratura in un liceo, ed Elisabeth, 27anni, ingegnere libero professionista. I due vivono a Parigi (siamo nell’anno 2012), sono oramai uniti da circa due anni e progettano di sposarsi, di formare una famiglia ed invecchiare insieme. Un imprevisto, però, interviene rischiando di mandare in frantumi questo meraviglioso futuro. Mark è vittima di un terribile incidente e lo spettro della morte si affaccia prepotentemente. Proprio quando tutto sembra crollare, il destino sembra però proporre una seconda possibilità. La possibilità di salvare il partner. Con, però, un altissimo prezzo da pagare come contropartita.
Intanto a Mosca, l’ex etoile del balletto classico, Natasha, vive una vita anonima e modesta, prigioniera dei ricordi di un drammatico passato. Inaspettatamente, il passato tornerà a riprenderla, mettendola di fronte ad una possibile seconda opportunità.
Il libro, attraverso queste due storie, propone al lettore un’analisi introspettiva. Dove sarebbe pensabile arrivare per salvare l’amore della propria vita? Esiste un limite?
La narrazione passa da un approccio quasi “sovrannaturale” a uno razionale, e viceversa, a seconda dei capitoli e dei momenti, facendo capire al lettore, solo nel finale, quale sia la verità.

PRESENTAZIONE AUTORE
Alexandre Zappalà nasce a Roma nel 1977, da madre francese e padre italiano. Dopo gli studi universitari in legge, inizia la professione di avvocato che, successivamente, abbandonerà per intraprendere una carriera nel mondo del credito e della finanza. Grande lettore sin dall’infanzia, nel periodo post adolescenziale inizia ad aprirsi a vari generi letterari: classici, thriller, fantastici, polizieschi, romanzi rosa. Inizia ad esprimere le emozioni tramite le parole, scrivendo testi per canzoni, quindi poesie. Nel 2012, a seguito di un grave incidente stradale fortunatamente solo sfiorato, inizia a scrivere il suo primo romanzo. Il libro viene pubblicato nel 2016 dalla casa editrice Edizioni Epsil, il titolo è “L’ultimo fiore che ho in me”.





Titolo: L'altra parte di te
Autore: Daniela Mastromatteo
Illustratore: Le Muse - Grafica
Pagine: 293 (in ebook)
Formato: ebook
Genere: Romantic Suspense
Prezzo: 1,99 euro

Trama:
*“L’altra parte di te” non è un semplice romanzo rosa, né un vero e proprio thriller. È un romanzo dove amore e mistero si intrecciano fino all'ultima pagina.*
Quando Sarah White incontra Drew Lautner, non sa a cosa va incontro. Ha sempre messo le relazioni sentimentali in secondo piano, per dare priorità al suo più grande sogno: lavorare come fotogiornalista.
Tuttavia, Drew è riuscito a conquistarla con la sua personalità.
Ben presto la ragazza inizia a domandarsi se per caso stia perdendo la ragione; o le cose sono davvero come sembrano? Drew non è l’uomo che credeva che fosse.
Sarah è costretta ad affrontare un’inquietante verità, mentre tutto intorno a lei precipita nel vuoto.

Quando Kevin Wilson incontra Sarah White, non sa a cosa va incontro.
Il ragazzo ha sempre amato lasciarsi travolgere dalle emozioni, senza precludersi nulla, e l’incontro con Sarah gli è sembrato fin da subito un chiaro segno del destino.
Tuttavia, la loro relazione non inizia nel migliore dei modi. La ragazza sembra nascondere un inquietante segreto.
Tutto sembra mettere in dubbio la sanità mentale della ragazza, ma Kevin non riesce a starle lontano.
È l’unico a credere in lei.
“Ognuno di noi è come una luna: ha un lato oscuro che non mostra mai a nessun altro.”
(Mark Twain)







Data uscita 24/06/2017Titolo: I DissonantiAutore: Ilaria MarsilliPagine: 580Genere: fantasy, romancePrezzo ebook: € 2,99Prezzo cartaceo: € 17,68
Sinossi:Dopo un incontro inaspettato in un tiepido pomeriggio di fine estate, Lisa, spinta da un irrefrenabile desiderio di trasgressione nei confronti della rigida autorità materna, esce di nascosto a tarda ora per recarsi a un appuntamento in un locale della periferia cittadina. Una volta rientrata nella sua abitazione, la ragazza trova però la dimora deserta. I suoi genitori paiono scomparsi nel nulla e la città stessa sembra sprofondata in un irreale silenzio. Ancora non sa che le strade sono perlustrate da individui pronti ad attentare alla sua vita e percorse da creature mostruose che si spostano, irrequiete e bramose, solo in attesa di incontrare suoi simili. Non ha idea dell’incubo in cui è precipitata, perché ancora non conosce la scissione.
"La mia vita è appesa a un filo. Il tempo è contro di me. Lui è la mia migliore possibilità di salvezza". Booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=sBFM_hy6FscSito web autrice: https://www.ilariamarsilli.com/

Pagina Fb autrice: https://www.facebook.com/ilariamarsilliautrice/
link Amazon: https://www.amazon.it/I-Dissonanti-Ilaria-Marsilli-ebook/dp/B072Z7Q4V4/ref=asap_bc?ie=UTF8




Il mio sito: www.alessiodeldebbio.it
Il mio blog: www.imondifantastici.blogspot.it
Associazione Culturale "Nati per scrivere": www.natiperscrivere.webnode.it

Titolo libro: LA GUERRA DEI LUPI
Saga: ULFHEDNAR WAR
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: Edizioni Il Ciliegio
Genere: fantasy contemporaneo
Formato: cartaceo
Pagine: 412
Prezzo: 19,50 euro
Data di uscita: 8 giugno 2017

Trama:
Amici da anni, Ascanio, Daniel, Marina e la loro compagnia di Viareggio non desiderano altro che trascorrere una tranquilla vacanza insieme, ma il destino ha altro in serbo per tutti loro. Gliulfhednar di Odino sono tornati e la Garfagnana non è più un posto sicuro da quando Raul ha preso il comando del branco del Vello d’Argento. Spetta ad Ascanio, ultimo discendente di una stirpe di officianti della Madre Terra, contrastare i suoi progetti di dominio, aiutato dal suo compagno Daniel, un ulfhedinn fuggiasco che ha imparato ad apprezzare la vita tra gli uomini. Ma dietro le mire espansionistiche del violento e indegno Alfa si nasconde un’ombra antica, disposta a tutto pur di aggrapparsi alla vita.
«Per questo continuiamo a provare. Per rendere onore a chi è caduto, per vincere le nostre paure e promettere a noi stessi di non fallire più.»
Ambientato in Toscana, tra Viareggio e le montagne della Garfagnana, il libro mescola mitologia nordica e celtica a storia e leggende toscane, alternando, con ritmo incalzante e colpi di scena, capitoli nel presente e altri nel passato.


Estratto:
«A nessun uomo dovrebbe essere concesso di vivere così a lungo, di non provare la malattia né la vecchiaia, di pretendere di essere un Dio. È la brevità, assieme all’impossibilità di averne una seconda, ciò che rende la vita un bene prezioso, degna di essere vissuta in ogni attimo. Se invece la morte diventa uno spauracchio per bambini e l’esistenza infinita, allora non è più vita. È banalità. È immeritata sopravvivenza. È trascinarsi di giorno in giorno senza sapere perché». (Johanna)

Link acquisto:
Amazon: https://www.amazon.it/dp/8867714104/
Ibs: https://www.ibs.it/ulfhednar-war-guerra-dei-lupi-libro-alessio-del-debbio/e/9788867714100
Mondadori Store: http://www.mondadoristore.it/Ulfhednar-war-guerra-dei-lupi-Alessio-Del-Debbio/eai978886771410/

Biografia autore:
Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook Magazine) e in antologie, cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanìta Edizioni,Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sonoFavola di una falena (Panesi Edizioni, 2016), Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017).
Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove scrittori di fantasy italiano. Scrive articoli per il portale di letteratura fantastica “Le lande incantate”. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” che d’estate organizza la rassegna “Un libro al tramonto” – Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.

Contatti autore:
Pagina Facebook “I mondi fantastici – Alessio Del Debbio”: https://www.facebook.com/alessio.deldebbio/
Sito autore: www.alessiodeldebbio.it
Blog “i mondi fantastici”: www.imondifantastici.blogspot.it
Twitter autore: https://twitter.com/ADelDebbio




Sulle Highlands ardono fuochi di rivolta e di passione…
Alexandra J. Forrest

TEMPESTA DI PASSIONI

Scozia, fine XIV sec.
La vita di Marian, figlia adottiva del fabbro di un piccolo villaggio, viene sconvolta nel giorno del suo matrimonio, quando il potente signorotto della Contea viene a reclamare il suo diritto alla “prima notte”.
L’episodio dà l’avvio a una serie di irreversibili cambiamenti nell’esistenza della giovane, contesa dalla passione di due fratelli, dapprima alleati e poi implacabili nemici.
Nella Scozia dilaniata dalla guerra contro gli oppressori inglesi, Marian scoprirà le proprie origini, svelando il mistero che ammanta il suo passato, ma su tutto dominerà l’amore per Sir Darcy, l’intrepido cavaliere pronto a sfidare il mondo intero per lei. Ma i due innamorati dovranno combattere con ogni mezzo per riuscire a sconfiggere i nemici palesi e occulti e superare le prove che incontreranno sul loro cammino.

Tempesta di passioni, pubblicato nel 2000 da Editrice Nord nella collana “Romantica Nord”, esce ora in formato digitale. Intrighi, amori e violente passioni s’intrecciano nello scenario lontano della Scozia Medievale, dove la ribellione contro gli inglesi conosce il suo periodo più turbolento.

Alexandra J. Forrest è lo pseudonimo con cui Angela Pesce Fassio firma i suoi romance storici. Nata ad Asti, dove risiede tuttora, è un’autrice versatile, come dimostra la sua ormai lunga carriera e la varietà della sua produzione letteraria.
L’autrice coltiva altre passioni, oltre alla scrittura, fra cui ascoltare musica, dipingere, leggere e, quando le sue molteplici attività lo consentono, ama andare a cavallo e praticare yoga. Discipline che le permettono di coniugare ed equilibrare il mondo dell’immaginario col mondo materiale.
I suoi libri hanno riscosso successo e consensi dal pubblico e dalla critica in Italia e all’estero.
Dal 7 giugno
disponibile in formato eBook su Amazon e nelle principali librerie online
Prezzo  € 2,99
www.angelapescefassio.it




Titolo: Una luce sul futuro
Autore: Ornella Nalon
Editore: Streetlib Italia

Asin: B071NK62C3
Prezzo ebook: 1,99€
Prezzo cartaceo: 13,99€
Link Acquisto: http://amzn.to/2rta5ZG


Quarta di copertina:
Cosa possono avere in comune un cantante rock e una ragazza vissuta nel 1800? Potrebbe sembrare nulla, ma la storia di Richard e Lidya vi dimostrerà che un collegamento può esserci. Dopo una breve gavetta, Richard Harvey riesce ad affermarsi nel panorama musicale londinese ed europeo. Ha rincorso la celebrità, sacrificando le amicizie, gli affetti familiari e i propri valori. Alla soglia della vecchiaia, si accorge che quanto ha ottenuto non lo ripaga di ciò che ha perduto. Un forte senso d’inutilità, il rimorso e la solitudine lo stanno conducendo verso un grave stato depressivo. Decide di affittare un piccolo castello a Filey, nel North Yorkshire e di rimanervi rinchiuso finché avrà scritto la sua biografia. Svelerà tutti i suoi segreti come atto di riscatto per una intera vita di bugie. In quello stesso castello, più di duecento anni prima, aveva vissuto Lidya, la figlia dei custodi. Una ragazza semplice, dolce e intelligente che, fin da piccola, coltivava il suo profondo amore per il figlio dei castellani. Un sentimento maturato con il trascorrere degli anni, ma destinato a incontrare molti ostacoli. Due storie totalmente diverse e separate dal tempo, ma che conosceranno un punto di connessione. Sarà quella fugace interconnessione che costituirà la salvezza per entrambi.

Estratto:

Calò qualche attimo di silenzio in cui entrambi sembravano leggermente imbarazzati. Nessuno dei due riusciva a pronunciare una sola di quelle mille frasi non dette, sepolte da una patina di finta indifferenza, ma che scalpitavano, da molto tempo, per farsi udire.
Liam avrebbe voluto dire a suo padre che gli era mancato, sempre, anche quando vivevano assieme. Che aveva captato una sua costante freddezza sino a sentirsene colpevole. Si era sempre chiesto cosa potesse avere di sbagliato, per non riuscire a farsi amare abbastanza, per non ottenere le attenzioni di cui aveva bisogno. Questo dubbio irrisolto gli aveva provocato un latente senso di inadeguatezza che lo accompagnava in ogni momento e che andava a ridimensionare l’entusiasmo di ogni successo raggiunto. Voleva dirgli che aveva bisogno di lui, della sua approvazione e del suo sostegno. Voleva dirgli che aveva preferito allontanarlo, perché era più facile soffrire della sua mancanza che affliggersi continuamente della sua assente presenza.
Richard avrebbe voluto stringerlo tra le braccia, chiedendogli perdono. Perdono per averlo messo al secondo posto dopo se stesso. Per avere permesso alle sue grettezze di snaturare il loro rapporto. Per averlo privato della figura matura e solida di un padre. Avrebbe voluto dirgli che il suo modo di amare era limitato, ma che per lui avrebbe cercato di valicarne le barriere. Voleva pregarlo di concedergli un’altra possibilità per potere ricucire al meglio tutti gli strappi tra loro creati. E che era molto fiero di lui, di ciò che era diventato e di tutte le sue scelte.
Ma nulla di questo uscì dalle loro labbra.